Home>Statuto

Statuto

 

Il Consiglio Direttivo può nominare un Liaison-Officer, con il compito di coadiuvare il Presidente nei rapporti internazionali dell'Associazione. Il Presidente, il Vicepresidente e i Consiglieri sono rieleggibili una sola volta; il Tesoriere e il Segretario sono rieleggibili per più mandati. Il Consiglio Direttivo in particolare: 
-convoca l'Assemblea; 
-attua le delibere dell'Assemblea;
-esercita ogni attività e promuove ogni iniziativa secondo i fini dell'Associazione; 
-delibera sulle domande di ammissione all'Associazione; 
-amministra il patrimonio sociale e redige il bilancio di esercizio; 
-delibera la quota associativa annua; 
-redige l'eventuale regolamento organizzativo interno; 
-nomina il Liaison – Officer.
Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente, oppure, in sua mancanza, dal Vicepresidente, ovvero, in mancanza di entrambi, dal componente più anziano di età. Le funzioni di segretario sono svolte dal Segretario dell’Associazione o, in caso di sua assenza o impedimento, da persona designata da chi presiede la riunione.
Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza dei presenti; in caso di parità prevale il voto del Presidente. I consiglieri che senza giustificato motivo non presenziano alle riunioni del Consiglio Direttivo per tre volte consecutive decadono dalla carica. Le sedute del Consiglio sono indette almeno due volte l'anno dal Presidente, su sua decisione o su richiesta motivata scritta di almeno un terzo dei membri del Consiglio stesso, comunque con comunicazione scritta, inviata a tutti i componenti, a mezzo posta, telegramma o in via telematica, con preavviso di almeno otto giorni ed in caso di necessità ed urgenza di almeno un giorno. Il Consiglio può deliberare senza formalità di convocazione qualora sia integralmente costituito. Le sedute si terranno nella sede dell'Associazione o diversa sede da indicarsi dal Presidente. Il Consiglio porterà a conoscenza degli Associati il contenuto delle deliberazioni nelle forme e nei modi che riterrà di volta in volta più idonei. In caso di dimissioni, morte o altro impedimento all'esercizio della carica di uno o più componenti, il Consiglio Direttivo provvede alla cooptazione, che verrà ratificata dalla prima successiva Assemblea, anche mediante consultazione per iscritto anonima degli Associati. In caso di dimissioni o decadenza dell'intero Consiglio Direttivo o della maggioranza dei componenti dello stesso, il Presidente o chi ne fa le veci indice immediatamente l'Assemblea per procedere alla sostituzione dell'intero Consiglio, limitandosi nel frattempo alla ordinaria amministrazione dell'Associazione.

PRESIDENTE

ART. 22. Il Presidente del Consiglio Direttivo rappresenta legalmente l'Associazione, ha il potere di firma per essa, presiede e convoca il Consiglio Direttivo e l'Assemblea, curandone l'attuazione delle deliberazioni, senza autonomia decisionale.

VICE PRESIDENTE 

ART. 23. Il Vicepresidente collabora con il Presidente su delega espressa di quest'ultimo e lo sostituisce nei casi di assenza o impedimento.

SEGRETARIO 

ART. 24. Il Segretario del Consiglio Direttivo tiene e redige i verbali di riunione del Consiglio e dell'Assemblea dei Soci, curandone la tenuta in appositi registri sociali, aggiorna l'elenco degli iscritti, si occupa della corrispondenza e della diffusione delle notizie riguardanti l'attività dell'Associazione.

TESORIERE 

ART. 25, Il Tesoriere provvede agli incassi, esegue i pagamenti relativi alla ordinaria amministrazione, nonchè quelli deliberati, redige e sottoscrive i rendiconto e tiene la cassa sociale.

DURATA CARICHE

Tutte le cariche elettive sono gratuite e durano in carica due anni.
Ai Soci compete, previa delibera del Consiglio Direttivo, solo il rimborso delle spese vive regolarmente documentate.

RINVIO 

ART. 26. Per quanto non previsto dal presente Statuto, sono applicabili le vigenti disposizioni di legge in materia.